Nel campo pittorico, il restauro è il lavoro che occorre per ripristinare (ossia ristabilire o rifare) parti guaste o mancanti in opere pittoriche consumate dal tempo o alterate per altri motivi. Il primo compito del restauratore è quello di riconoscere le cause del deterioramento della superficie dipinta, del suo supporto o della loro coesione, valendosi anche dei più recenti mezzi di indagine.

Le operazioni più praticate per il restauro delle pitture murali consistono nel risanamento del muro dall’umidità, nel consolidamento dell’intonaco dipinto, sigillandone le fratture o cretti e ristabilendo l’aderenza della superficie dipinta con gli strati più profondi mediante iniezioni di sostanze adesive.  

Nelle pitture murali occorre spesso procedere ad un vero e proprio scoprimento delle stesse quando siano state imbiancate o ricoperte con altro strato d’intonaco dipinto.

Nel caso in cui il danno sia stato provocato da una infiltrazione, l’intervento di ripristino pittorico, avverrà una volta che il guasto sarà aggiustato. In questo tipo di interventi si procede prima al consolidamento, per essere certi dell’aderenza della superficie dipinta al supporto murario e poi al ritocco pittorico.

Invece se l’alterazione della pittura è dovuta al passaggio del tempo, spesso è necessario fare un lavoro di pulitura di tutta la superficie, tale da ritrovare la brillantezza dei colori usati dal pittore. L’esempio del restauro della Cappella Sistina negli anni '80 del 1900 è d’esempio. Tramite la pulitura dell’intera superficie furono riscoperti i colori reali usati da Michelangelo, che risultarono assai più brillanti rispetto a quelli che fino ad allora eravamo abituati a vedere e che erano alterati dal passare del tempo, dai fumi delle candele.

Spesso capita che per ripristinare la decorazione su tutta la superficie, bisogna ricrearla nei punti dove manca e per fare questo si riprende il disegno dalla decorazione stessa. Tramite lo spolvero o cartone, si riproduce il disegno e lo si ridisegna nel punto mancante. Adesso è possibile colorare la decorazione utilizzando i colori della decorazione stessa.